Tracce di trovatori nella musica pop (seconda parte): Tom Zé

Figura unica della scena musicale brasiliana, Tom Zé (nato a Irará nel 1936) si è da tempo affermato come il più originale tra i cantautori usciti dal movimento tropicalista del 1968. Elementi centrali della sua parabola artistica –ripercorsa nella bella biografia di Pietro Scaramuzzo Tom Zé: l’ultimo tropicalista (Torino, Add Editore, 2019)– sono certamente la sua peculiareContinua a leggere “Tracce di trovatori nella musica pop (seconda parte): Tom Zé”

Tracce di trovatori nella musica pop (prima parte): Julia Holter

Language is such a play (J. Holter, Silhouette) Talentuosa musicista losangelina classe 1984, Julia Holter ha all’attivo 6 album, cui vanno aggiunti una colonna sonora e una versione live in studio di alcune sue canzoni già pubblicate in precedenza. Al di là delle diverse declinazioni che il suo ispirato avant-pop ha assunto nel corso della sua carriera,Continua a leggere “Tracce di trovatori nella musica pop (prima parte): Julia Holter”

«Cosa hai bisogno?»: osservazioni sull’italiano regionale parlato a Tortona (AL)

Quando alcuni anni fa la mia compagna, conosciuta da pochi giorni, mi domandò al telefono «Lì com’è?», la mia risposta dovette sembrarle un po’ bizzarra: «Mah, qui è un po’ nuvoloso» ricordo che le dissi con voce incerta. Il fatto che io non avessi colto pienamente il senso del suo quesito non dipendeva dall’imbambolamento provocatoContinua a leggere “«Cosa hai bisogno?»: osservazioni sull’italiano regionale parlato a Tortona (AL)”